Zanzare o cimici dei letti: le differenze

    0
    88

    Diverse persone chiamano la disinfestazione di Zucchet Roma per problemi di zanzare, spesso tigre, ma gli esperti trovano poi le cimici dei letti, in effetti, è piuttosto difficile distinguere il problema di un rispetto all’altro dato che ci sono alcune similitudini che hanno a che fare soprattutto con le punture. È fondamentale sapere bene quali sono le principali differenze che intercorrono tra i diversi tipi di insetti poiché In questo breve approfondimento, è possibile scoprire quali sono le differenza tra le cimici dei letti e le zanzare per riconoscere correttamente il problema.

    Punture che appaiono al mattino

    Le punture delle cimici dei letti appaiono al mattino. Infatti, ci si sveglia e si notano delle punture che provocano prurito sul corpo. Molti pensano che siano dovute alle zanzare ma in realtà le zanzare pungono principalmente dal tramonto alla sera e meno durante la notte quando si dorme. Le punture delle cimici dei letti sono invece più di una anche una decina, mentre quelle notturne delle zanzare al massimo un paio.

    Rossore esteso

    Le punture delle zanzare provocano un rossore localizzato alla zona interessata dalla lesione. Infatti, la pelle si arrossa solo dove c’è la puntura. Invece, le punture delle cimici dei letti, essendo anche tanta, provocano un esteso rossore che si dirada a tutto il derma. Si formano delle chiazze molto grandi di pelle arrossata e il prurito è irrefrenabile. Per bloccarlo si possono usare pomate ad uso locale al cortisone, alla calendula, lavaggi con olio essenziale di menta oppure di tea tree.

    Punture in fila e sugli arti

    Chi ha a che fare con le cimici dei letti deve chiamare immediatamente la disinfestazione di Zucchet Roma per liberarsi il prima possibile di questi insetti che prendono questo nome proprio perché spesso si nascondono nel materasso lungo le cuciture ma anche nella rete del letto, in particolare se è in legno. Le punture delle cimici sono tante e in fila, quasi seguendo una linea retta. Si concentrano sugli arti cioè braccia e gambe.