Erba legale, sapete riconoscerla?

    0
    69

    Quante volte al giorno sentite parlare di marijuana non consentita dalla legge ai telegiornali oppure, magari in una veste più “comica”, in serie TV e film vari? Sicuramente il numero è piuttosto impressionante ed incalcolabile, ma sappiate che da qualche mese è disponibile anche in Italia la cosiddetta erba legale.

     

    Chiamata anche cannabis light, questo prodotto è al 100% naturale e non causa assuefazione o altri spiacevoli effetti collaterali e/o di natura psicotropa. Si tratta anzi di una vera e propria nuova frontiera del business che, sia in Italia che in tutto il resto del mondo, ha portato alla creazione di tantissimi posti di lavoro per un giro d’affari stellare.

     

    Ma di che cosa si tratta esattamente? Dove la si può acquistare? Che cosa si deve sapere per sceglierla bene? Quali sono i suoi effetti benefici? Tante domande, questo è vero, che troveranno risposta nelle righe seguenti perciò rimanete con noi e buona lettura!

     

    Che cosa si intende per erba legale?

     

    Con il termine erba legale o cannabis light si intende un prodotto con una dose di THC (il cosiddetto “principio dello sballo”) inferiore allo 0,6%. Da non confondersi dunque con quella illegale o quella prescritta dal medico, la cannabis light è “forte” di un altro principio attivo quale il CBD (cannabidiolo) che la rende ideale per il rilassamento dei muscoli del corpo e della mente.

     

    Sicura e senza controindicazioni eccessive, può dunque venire acquistata e consumata senza alcun tipo di problema legale visto che non si tratta di una sostanza stupefacente.

     

    Quali sono i suoi benefici?

     

    La cannabis light è perfetta come un rimedio naturale per il mal di stomaco, la mancanza di appetito, l’insonnia, l’emicrania cronica, il senso di nausea, gli attacchi d’ansia, il prurito dato da acne o psoriasi ed anche per alleviare un po’ i dolori post operatori o le sensazioni di nausea causate dalle cure chemioterapiche.

     

    Oltre ad essere fumata e svapata, inoltre, l’erba legale è assumibile anche tramite gocce con l’olio di CBD ed usata come condimento, in particolare i semi, per piatti vegetariani e leggeri!

     

    Come riconoscere la buona qualità?

     

    Per riconoscere un prodotto di buona qualità, l’articolo completo lo trovi su SiracusaNews, bisogna valutare attentamente alcune caratteristiche. Tra queste vi sono il colore, meglio se acceso, il tasso percentuale di CBD, di solito varia tra il 10% ed il 20%, il suo profumo, se dolce vuol dire che durerà anche nel tempo, e naturalmente la consistenza.

     

    Se vi si dovesse sgretolare tra le dita allora vuol dire che avete per le mani un prodotto piuttosto vecchio oppure scadente quindi fate attenzione a tutti questi suggerimenti e aguzzate la vista!

     

    Dove la si può acquistare?

     

    Sicuramente un modo pratico per trovare la qualità di cannabis light che più corrisponde alle proprie esigenze è quello di rivolgersi ai negozi specializzati oppure a quelle farmacie che la trattano.

     

    I negozi sono poi quelli fisici tradizionali, “conditi” da altri prodotti e accessori immancabili, ma la vera chicca risiede nelle risorse che la rete è in grado di offrire. Consultate dunque degli e – commerce del settore, come Weedzard, per farvi un’idea e riceverla comodamente a casa!